slide05

FAQ

LUCE

Cambiare fornitore comporta interruzioni nella fornitura di energia elettrica?

La fornitura di energia elettrica proseguirà normalmente. Alla data stabilita per l’inizio della fornitura, l’energia elettrica di UNIPOWER ITALIA si sostituirà automaticamente a quella del vecchio fornitore.

E’ necessario cambiare contatore per aderire alla proposta di contratto elettrico?

No. Per passare ad UNIPOWER ITALIA non è necessario alcun intervento tecnico. Il contatore resta sempre lo stesso, di proprietà del distributore, e può essere cambiato solo per sue esclusive necessità. E’ il Distributore a trasmettere ad UNIPOWER ITALIA i dati di consumo che vengono usati per la fatturazione.

Come cambierebbe la mia tariffa elettrica se modificassi la potenza impegnata?

Le tariffe amministrate per i servizi di trasmissione, distribuzione e misura riservate ai clienti domestici comportano attualmente spese differenti in base alla potenza impegnata. Nella sezione “Elettricità” del sito web dell’AEEG www.autorita.energia.it, sono consultabili i dettagli sulle tariffe attualmente previste per i soli clienti domestici.

In caso di black out elettrico, la responsabilità è di UNIPOWER ITALIA?

No. La responsabilità è di chi gestisce la trasmissione e la distribuzione dell’energia elettrica, ovvero Terna per la rete di trasmissione nazionale e il Distributore sulla rete di distribuzione locale.

GAS

Cosa significa mercato libero del gas?

È il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di gas sono concordate tra le parti e non fissate dall’Autorità per l’energia. Dal 1° gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore di gas naturale comprare il gas. Chi esercita questo diritto, entra nel cosidetto “mercato libero”.

Che cos’è il P.D.R.?

È un codice composto da 14 numeri che identifica il punto fisico in cui il gas naturale viene consegnato dal fornitore e prelevato dal cliente finale. Proprio perché identifica un punto fisico sulla rete di distribuzione, il codice non cambia anche se si sceglie un fornitore differente.

Che cosa s’intende per “tipologia d’uso”?

È il tipo di utilizzo cui viene destinato il gas, ad esempio per la cottura dei cibi, per la produzione di acqua calda, per il riscaldamento individuale oppure centralizzato. Questa distinzione è sempre rilevante ai fini del calcolo dell’ammontare del Bonus gas.

Che cosa vuol dire SMC ?

SMC è una sigla che sta per “Standard Metri Cubi” ed esprime la quantità di gas contenuta in un metro cubo a condizioni standard di temperatura (15 C°) e pressione (1.013,25 millibar, cioè la pressione atmosferica).
Il contatore misura il gas in metri cubi, ma nella bolletta i consumi sono fatturati in Smc.
Gli Smc si ottengono moltiplicando i metri cubi per un coefficiente di conversione (C) definito secondo criteri precisi per ogni località.

Cos’è il potere calorifico superiore (PCS)?

P rappresenta la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas a condizioni standard di temperatura e pressione. È un parametro che indica l’energia fornita al cliente attraverso un metro cubo standard di gas. Serve per convertire il consumo di gas espresso in metri cubi, in consumo di gas valorizzato in energia.

Cosa si intende per “consumi stimati”?

Sono i consumi che in mancanza di lettura rilevante, vengono attribuiti sulla base delle stime dei consumi storici disponibili al fornitore.

Quali sono le voci che determinano l’importo della fattura?

Le voci che compongono l’importo della fattura sono:
– il consumo effettivo o presunto, a seconda che derivi da una rilevazione (lettura) o da una stima;
– le nuove tariffe di fornitura che sono articolate in una tariffa di distribuzione e una tariffa di vendita.

Come posso pagare la fattura?

La fattura che Unipower Italia S.r.l. invia ai propri clienti può essere pagata attraverso la domiciliazione bancaria SEPA, tramite bonifico bancario o bollettino postale.

Quanto tempo ho per pagare la fattura?

Il termine di scadenza per il pagamento è riportato in fattura.

Cosa succede in caso di mancato pagamento di una fattura?

Viene inviato un sollecito di pagamento a mezzo posta ordinaria, e-mail o fax, a cui fa seguito un secondo sollecito e una diffida legale a mezzo raccomandata A.R. (come previsto da Delibera AEEG n. 229/01 art. 8.3 e succ. mod.). Trascorso il termine di tempo utile al pagamento riportato nella comunicazione, il servizio è sospeso. Tale sospensione consiste nella cessazione della fornitura.

Come posso far correggere l’indirizzo di recapito delle fatture?

Puoi contattare direttamente UNIPOWER ITALIA via mail all’indirizzo info@unipoweritalia.it.

Come posso modificare i miei dati anagrafici se risultano errati in fattura?

Puoi contattare direttamente UNIPOWER ITALIA via mail all’indirizzo info@unipoweritalia.it.

Come posso richiedere la domiciliazione bancaria/postale delle mie fatture?

Hai la possibilità di pagare la bolletta domiciliando il pagamento su conto corrente bancario o postale: un modo rapido e senza inconvenienti. L’importo della fattura sarà addebitato direttamente sul conto corrente alla scadenza.

Cosa fare quando non viene recapitata una fattura entro la data segnalata nella precedente bolletta?

Puoi contattare direttamente UNIPOWER ITALIA via mail all’indirizzo info@unipoweritalia.it.

Come posso segnalare il pagamento di una fattura scaduta?

Puoi contattare direttamente UNIPOWER ITALIA via mail all’indirizzo info@unipoweritalia.it.